Se nel libro precedente Giovanni Filocamo aveva sconfitto la paura della matematica, ora pone l’asticella più in alto e trascina il lettore in una cavalcata sfrenata e divertente sulla matematica di tutti i giorni, mettendo al suo servizio uno spirito di osservazione da vero curioso e la mania di trovare strutture, ordine e metodo nella vita quotidiana. Vi siete chiesti anche voi perché i numeri sono disposti in quella sequenza nella ruota della roulette? E forse giocate al Lotto ogni settimana inseguendo i numeri ritardatari… O probabilmente davate per scontato che le navi da crociera seguissero rotte rettilinee per risparmiare tempo e carburante. E ancora, avreste mai pensato che la matematica può svelare quanto è forte il caffè, o che esiste una formula per determinare se il nostro guardaroba è davvero fornito? Nel suo fare matematica, Giovanni Filocamo sembra accogliere lo spirito delle Lezioni americane di Italo Calvino: il suo racconto della matematica ha i pregi semplici della leggerezza (della precisione e della determinazione), della rapidità nel passare agile e disinvolto da una divagazione all’altra, ma sempre pronto a ritrovare il filo, dell’esattezza (numerica, certo, ma anche nel rendere nitide le sfumature del pensiero), della visibilità – la capacità di pensare per immagini, e veder scaturire, a occhi chiusi, numeri dalle forme – e, infine, della molteplicità: ogni oggetto è visto dal Matematico curioso come il centro di una rete di relazioni da seguire, moltiplicando i discorsi e arrivando ad abbracciare l’intero universo. Con lo stupore e il genuino entusiasmo del matematico che è in ognuno di noi.

Date Tour presentazioni interattive

  • 24 Marzo 2010/18:00 – Genova (Feltrinelli)
  • 25-26 Marzo 2010/vari – Puglia (luoghi vari)
  • 27 Marzo 2010/20:00 – Roma (Auditorim Parco della musica)
  • 1 Dicembre 2012 – Bordighera (Ristorante “Romolo AmareA”) – Leggi evento

Pin It on Pinterest

Share This