I più sfortunati vincitori della storia, così possono definirsi i 59 vincitori dell’estrazione numero 2.153 del Win for Life, quella delle ore 19 di sabato 13 marzo 2010.

A meno di 6 mesi dalla nascita, il Win For Life, da subito amato dagli italiani, aveva già elargito a più di 100 giocatori il vitalizio, “fino a 4.000 euro al mese per 20 anni”!

Occorre però ricordare che quando a vincere è più di una persona, il regolamento del gioco prevede che il montepremi venga diviso per il numero di vincitori. In passato era già successo che due, tre e talvolta anche quattro persone dovessero spartirsi il premio, ma 59 vincitori in una sola estrazione non si erano mai visti. E così, il premio che ciascuno di loro si è aggiudicato è stato di 4.000 euro diviso 59, ovvero solo 67 euro e 80 centesimi al mese per vent’anni!
Discorso analogo vale per i vincitori della categoria di 10 o 0 punti che, anziché vincere “circa 10.000 euro”, come riportato sulla schedina di gioco, si sono aggiudicati appena 44 euro e 68 centesimi!

Come è possibile che tutte queste persone abbiano giocato gli stessi numeri? Tutta colpa della combinazione estratta, 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10, che secondo alcuni non si sarebbe mai potuta verificare ma che molti hanno giocato per sfizio, per pigrizia o forse semplicemente perché convinti che sarebbero stati gli unici a farlo. Sicuramente qualcuno, dopo l’estrazione, avrà gridato allo scandalo, vedendo in quella sequenza la prova lampante che il gioco fosse truccato.

Gli autori:

Paolo Canova (matematico torinese)
Diego Rizzuto (fisico torinese)

Paolo e Diego curano una rubrica settimanale su La7, in replica a fine giugno/inizi luglio, e sono stati già “ospiti-precari” durante la puntata di Natale 2009 de La Gaia Scienza, programma di divulgazione scientifica e sperimentazione acrobatica de La7. In questa occasione hanno fatto toccare con mano al pubblico televisivo quanto sia improbabile fare 6 al superenalotto. La loro mostra “Fate il nostro gioco”, già presentata al Festival della Scienza di Genova, parteciperà a ESOF 2010, la più importante manifestazione europea dedicata alla ricerca scientifica e all’innovazione.
Sito Web: www.officinescienza.it

  | ∞ |

Pin It on Pinterest

Share This