• Ideazione e realizzazione: Marco Gheri e Giovanni Filocamo
  • Realizzato per il Festival della Scienza 2005 come primi animatori scientifici della storia che hanno proposto un contenuto che ha avuto un grande successo di stampa.

Il Tango argentino è un elegante ballo di coppia, di grande fascino per chi lo esegue e per chi lo guarda i cui passi e figure suscitano sempre forti emozioni. Da sempre icona di sensualità questo ballo è tornato all’attenzione del pubblico e dei mass-media in maniera impressionante negli ultimi anni.

Il laboratorio che viene proposto, adatto ad ogni età e formazione culturale, analizza il tango da una prospettiva inconsueta: lo studio dei movimenti dal punto di vista della fisica e le tecniche di interazione dei corpi dei ballerini. Da questo punto di vista, quindi, è lo spunto per una vera “educazione fisica” ed al movimento. Nel tango argentino, infatti, i movimenti (i “passi”) sono decisi dall’uomo che deve comunicarli alla donna per far si che si possa muoversi all’unisono. Questo non riesce a succedere se non sono mantenute determinate tensioni e posture nei corpi dei due.

Durante un percorso guidato di tipo interattivo ogni partecipante potrà scoprire, imparando le basi essenziali del tango argentino, come le leggi della fisica siano presenti anche nei più semplici movimenti di questo affascinante ballo; in questo modo è garantito il divertimento e il coinvolgimento di grandi e piccini. Inoltre il laboratorio fornisce al pubblico anche alcuni riferimenti di come le leggi della fisica si applichino anche ad alcune comuni attività sportive.

  | ∞ |

Pin It on Pinterest

Share This